Chi è LaFoule?

LaFoule siete voi. LaFoule sono le persone, gli eventi, i pensieri, i racconti, le storie, le fiabe, le poesie, le curiosità, la vita. LaFoule rappresenta ognuno di noi, le categorie della nostra vita, i cassetti che non apriamo mai o che mettiamo in disordine. LaFoule vuole informare, divertire, emozionare. LaFoule vuole regalare qualcosa a tutti i lettori, vuole regalare letture attive e mai sterili.

Chi scrive su LaFoule?
La persona che si nasconde dietro il titolo della celebre canzone di Edith Piaf è Maria Elena Marsico.
E abbandono la terza persona per presentarmi. Sono nata a Foggia, nella bellissima Puglia, nel pieno di una calda estate, il 22 luglio 1993.
Emigrata a Roma per studio e per amore della città eterna, mi iscrivo inizialmente alla facoltà di giurisprudenza presso l’Università La Sapienza, dopo due anni decido di abbandonare la nobile carriera da giurista per inseguire la mia passione: l’arte. E con arte intendo tutto ciò che abbia a che fare con la creatività. Non a caso intraprendo il corso di laurea in “Arti e scienze dello spettacolo”, corso di laurea che mi premia con il titolo di “Dottoressa” con una tesi dedicata al docufilm Fuocoammare di Gianfranco Rosi.

Terminato il percorso triennale mi iscrivo al corso di laurea magistrale in Editoria e Scrittura. La mia tesi analizza come la mafia foggiana è stata raccontata (e sottovalutata) dai media, dagli anni ’80 a oggi. E’ il lavoro che mi rende più orgogliosa di me stessa.

Nel 2021 sono ammessa all’Istituto di formazione al giornalismo di Urbino. Attualmente sono giornalista praticante, allieva della Scuola e scrivo su Il Ducato.

Dal 2016 al 2018 collaboro con l’ufficio stampa del sindacato Fismic Confsal che mi dà la possibilità di scrivere, ogni martedì, un articolo sul quotidiano nazionale di carattere politico economico e giuridico “Italia Oggi”.

Inoltre, nel 2020 svolgo un tirocinio presso il Centro Sperimentale di Cinematografia occupandomi della comunicazione della Scuola.

Da grande vorrei continuare a inseguire i miei sogni, renderli concreti e non perdere mai di vista quella “pursuit of happiness”, anche quando si è già felici.

Chi ha contribuito a LaFoule?
Vorrei ringraziare chi ha fatto sì che questo blog prendesse vita e forma, e chi lo sta facendo tutt’ora, rispondendo alle mie richieste d’aiuto, sempre puntuale.
Ringrazio:
Rocco Marsico, il mio papà. Che è l’anima di questo mio spazio e il “problem solving”.
Claudia Amatruda e Valerio Paciello per aver ideato e creato il logo di “LaFoule”.
Annasara Bucci per avermi consigliato il “rosa cipria”.
Voi, che continuate a seguirmi e a credere in me!

Non mi resta che dirvi.. buona lettura!

 

Maria Elena Marsico

4
1